Iscriviti o accedi al sito per poter usufruire
integralmente dei nostri servizi
TRANSITI

Il progetto ha raggiunto gli obiettivi previsti in fase di progettazione: il consorzio nazionale ha gestito i percorsi di mobilità ed i tirocini nei 5 Paesi dell’UE (UK, Spagna, Portogallo, Irlanda e Germania), ha realizzato tutte le mobilità finanziate dal progetto, ha contribuito ad accrescere la mobilità e l’occupabilità dei giovani coinvolti, la loro formazione, sostenendo gli obiettivi della strategia Europa 2020 e del Quadro Strategico per la Cooperazione Europea nel settore dell’istruzione e della formazione (ET 2020). Il progetto ha risposto agli obiettivi del Programma Erasmus+ KA1: le azioni svolte hanno permesso il miglioramento delle competenze dei learners e loro spendibilità sul mercato del lavoro locale ed europeo. In particolare, tutti i 76 learners partecipanti hanno svolto attività di tirocinio in azienda, per la durata di 3 settimane. Le attività di tirocinio sono state svolte in contesti professionali, hanno coinvolto giovani learners provenienti da Istituti Turistici e dell’Ospitalità Alberghiera delle Regioni Lazio, Campania e Sicilia, rispondendo ai fabbisogni dei learners dell’area territoriale del Centro-Sud.

Le attività del progetto Transiti hanno contribuito a:

-accrescere competenze professionali e occupabilità dei learners nel mercato del lavoro

- migliorare competenze linguistiche partecipanti: l’esperienza di mobilità nei Paesi dell’UE ha permesso di consolidare le competenze nella lingua inglese (lingua veicolare) e di acquisire competenze di base in altre lingue straniere (spagnolo, tedesco e portoghese) secondo il Paese di destinazione. Ciò è stato possibile anche grazie alla preparazione attraverso la piattaforma gratuita, specifica per il settore, Eurocatering (www.eurocatering.org), realizzata da Ce.S.F.Or. nell’ambito del progetto EuroCatHos, premiato dall’Agenzia Nazionale italiana con il Label Europeo delle Lingue 2013.

- favorire riconoscimento competenze: attraverso la certificazione Europass, e le certificazioni ricevute dai partner e dalle aziende ospitanti, ma anche attraverso il percorso ECVET di riconoscimento delle competenze;

-accrescere la dimensione internazionale della formazione;

-rafforzare le proprie risorse personali e professionali;

- costruire una rete di contatti europei, che possano essere utilizzati anche dopo il periodo di mobilità trascorso e consentire in futuro l’inserimento lavorativo, in un contesto locale e/o europeo.

Il progetto ha risposto anche agli obiettivi delle organizzazioni partner, attraverso la pianificazione, gestione, realizzazione e follow up delle azioni di mobilità. Queste fasi sono state supportate da una metodologia condivisa tra i partner; le organizzazioni coinvolte hanno accresciuto la loro esperienza europea e le relazioni collaborative con altri enti europei hanno elevato il livello di internazionalizzazione delle organizzazioni partecipanti al progetto. Si è rafforzato anche il rapporto con le imprese coinvolte nel progetto. La gestione degli accordi formali e l’utilizzo degli strumenti europei per il riconoscimento di skills e competenze, in particolare Europass e ECVET è stato realizzato con successo da tutti i partner di progetto. 

Copyright 2014 Cesfor All Rights Reserved | Privacy e Policy | C.F. 97194400582